'I think I could turn and live with animals, They are so placid and self contained, I stand and look at them long and long. They do not sweat and whine about their condition, They do not lie awake in the dark and weep for their sins, They do not make me sick discussing their duty to God, Not one is dissatisfied, not one is demented with the mania of owning things, Not one kneels to another, nor to his kind that lived thousands of years ago, Not one is respected or unhappy over the whole earth'.
(Walt Whitman Leaves of Grass)

Nella silenziosa pratica del disegno risiede la chiave per accedere al senso del mondo e delle cose (John Berger)

lunedì 3 agosto 2009

La meraviglia delle farfalle

Mostra personale di Angela Maria Russo

dal 14 luglio al 30 agosto 2009

Palazzetto Eucherio Sanvitale - Parco Ducale - Parma


L’idea di questa mostra è quella di presentare ingranditi (non attraverso un microscopio) i disegni e le sfumature delle ali delle farfalle, i falsi occhi che servono a disorientare i predatori. Soffermarsi sulla bizzarria dei bruchi per non chiamarli più semplicemente , e con una certa forma di disagio, “vermi”. Spiare silenziose e immobili crisalidi che nascondono la meraviglia della metamorfosi, bozzoli intricati e apparentemente confusi e pasticciati che possono dare fili impalpabili e setosi.
Tutto questo per arrivare ad opere che esulano da qualsiasi rappresentazione di tipo puramente naturalistico e sfociano in una forma di espressione più astratta e surreale che pur prendendo spunto dalla natura da essa si allontana per diventare solo forma e colore.









dal grafico si stampa il totem della mostra

Commento alla mostra di Felice Cimatti - Conduttore di Farhenheit (Radio - Rai3), Prof. Ass. dell'Univ. della Calabria (Filosofia della Mente)

Angela Maria Russo dipinge con la precisione cocciuta di una bambina, ma anche con la naturale disposizione alla poesia di una bambina. Il mondo le appare come un miracolo di luci e forme, e lei – troppo modesta per fingere di avere tutte le risposte – ce lo restituisce come appare, ci pensino gli altri (i presuntuosi filosofi, ad esempio) a dirci che significano quelle forme. In realtà a lei interessa proprio il visibile, lo stupore di un dettaglio e la meraviglia di un colore. Per questo le sue farfalle sono insieme meticolose e anarchiche, perché ce le mostra non come ce le illustrerebbe uno entomologo, ma semplicemente come viventi, come improbabili e delicatissime combinazioni cromatiche. Guardare queste farfalle vuol dire dimenticare la zoologia, la scienza, la precisione fine a sé stessa, e tornare bambini in un mondo luminoso e spietato. Come i bambini, appunto.




13/07/2009

Mostra sulle farfalle al Parco Ducale
Parte domani al Palazzetto Eucherio Sanvitale, al Parco Ducale, la mostra «La meraviglia delle farfalle», esposizione di acquerelli di Angela Maria Russo. Una mostra che punta a fare conoscere la biodiversità.L’inaugurazione dell’evento, a cui è invitata tutta la cittadinanza, è previsto per le 18. La mostra è aperta al pubblico da domani fino al 30 agosto. Questi gli orari: dalle 10 alle 13, al pomeriggio dalle 14 alle 18.L’iniziativa, che si inserisce nel più ampio progetto di Vivilverde ed è promosso dall’ assessorato all’Ambiente del Comune di Parma, prende in considerazione queste creature come simbolo di quella biodiversità che dobbiamo difendere e rispettare. Per informazioni: telefono 0521/269741, dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 12.




Nessun commento:

Posta un commento