'I think I could turn and live with animals, They are so placid and self contained, I stand and look at them long and long. They do not sweat and whine about their condition, They do not lie awake in the dark and weep for their sins, They do not make me sick discussing their duty to God, Not one is dissatisfied, not one is demented with the mania of owning things, Not one kneels to another, nor to his kind that lived thousands of years ago, Not one is respected or unhappy over the whole earth'.
(Walt Whitman Leaves of Grass)

Nella silenziosa pratica del disegno risiede la chiave per accedere al senso del mondo e delle cose (John Berger)

venerdì 27 febbraio 2015

MAGIA DELLA MUSICA

Quattro bambini ascoltano un violinista di strada che suona le "Quattro stagioni di Vivaldi" in maniera veramente professionale.
I bambini, incantati ascoltano, fermi tutto il pezzo. Sicuramente ricorderanno questo momento.
Qualsiasi modo è utile per diffondere cultura...

"La magia della musica" acquerello su carta Magnani

venerdì 13 febbraio 2015

SKETCH EXCHANGE 2015


Ho partecipato a SKETCH EXCHANGE 2015, consiste in uno scammbio di sketches tra disegnatori.
Questo il disegno che ho inviato
"RANE E GOCCE D'ACQUA" acquerello su carta Fabriano
Le rane sono sempre il mio animale preferito, spero che piaceranno al mio collega disegnatore...

lunedì 9 febbraio 2015

I VESTITI DEI SOGNI - Palazzo Braschi





Ieri sono andata a Palazzo Braschi a vedere la mostra "Ivestiti dei sogni" - La scuola italiana dei costumisti per il cinema.
Bellissima, questi sopra alcuni dei vestiti in mostra.
Penna e acquerello su taccuino Daler-Rowney

giovedì 5 febbraio 2015

MELE E CANNELLA

Oggi piove per passare il tempo ho dipinto sul mio sketchbook due bastoncini di Cannella , che poi sono stati in parte usati per fare una buona torta di mele.

lunedì 2 febbraio 2015

PENSIERI

Sabato 31 gennaio ho avuto lo stesso pensiero del nuovo presidente della Repubblica, visitare le Fosse Ardeatine.
Sono andata verso le 12 poi ho visto che nel pomeriggio il neoeletto ha avuto lo stesso pensiero.
speriamo che questo inizio sia di buon auspicio...
Erano anni che non andavo in questo luogo, c'ero stata tempo fa con mio padre...e ogni volta penso come sarà stato il primo colpo di pistola e...l'ultimo dopo più di trecento.
Come si può sparare a delle persone inermi, così a freddo, come fossero pupazzi? Non lo capirò mai...
Ma nel mondo tutto ciò continua e ogni giorno ci segnalano stragi compiute per le motivazioni più disparate, nessuna comunque accettabile.
Ogni volta quando una persona fa un gesto così inaccettabile lo penso bambino, piccolo e indifeso, e mi chiedo cos'è che non ha funzionato.