lunedì 13 gennaio 2014

QI BAISHI E "LA CINA ARCAICA"


 "Qi Baishi" - pastello su carta Ingres, celeste , Fabriano

All'entrata della mostra "La Cina Arcaica" a Palazzo Venezia a Roma, troverete due personaggi di bronzo eseguiti in modo magistrale dall'artista contemporaneo cinese Wu Weishan (1962) nel 2012.
Il titolo dell'opera è " Conversazione immaginaria tra Leonardo da Vinci e Qi Baishi".

Qi Baishi (1864 - 1957) : un grandissimo artista cinese.
La pittura di Qi Baishi mostra una tecnica totale e una vasta gamma di soggetti. Era esperto in quasi tutti i campi, nello stile libero di tipo impressionistico, nello stile preciso e meticoloso, nei paesaggi e fiori e uccelli. Qi Baishi aveva una particolare sensibilità per alcune delle cose più comuni della vita quotidiana. Egli riusciva a trarre da questi oggetti ordinari sensazioni ricche e sincere e con il suo pennello geniale afferrare l’essenza e l’anima di tutte le cose della natura, rendendole più vivaci, più eleganti e più ricche di forza e del gusto della vita. Ha eseguito più di 40.000 lavori.

 "Armatura con elmo (JLAZHOO)" -  in cuoio laccato - Medio- tardo periodo degli Stati Combattenti.
Tomba n°1 di Jiuliandun Zaoyang. Pastello su carta Ingres , celeste, Fabriano.





I primi disegni del 2014, ispirati da una mostra affascinante.
Si possono ammirare  opere eseguite in Cina dal 3500 al 221 a.C. , la cui fattura accurata ed estremamente raffinata è una ulteriore dimostrazione del livello artistico raggiunto in questo paese più di 5000 anni fa.

VIENNA - taccuino di viaggio